Ciclabile Puccini

Tu sei qui

Giacomo Puccini, è noto, era un amante dei motori, ma la pista ciclabile che unisce la valle del Serchio alla Versilia passando da Lucca non poteva essere che dedicata a lui. La ciclabile tocca infatti tutti i luoghi della vita del Maestro, dai boschi della valle del Serchio, dove si trova la casa degli avi a Celle Puccini, alla città murata dove nacque nella casa di corte san Lorenzo, al lago di Massaciuccoli e alla Versilia dove visse gli ultimi anni della sua vita, tra la musica e i passatempi preferiti con gli amici: i motori, appunto, e la caccia.

Da Ponte a Moriano, pochi chilometri a nord di Lucca comincia il percorso che costeggia il fiume Serchio per circa 40 chilometri. 

A Ponte san Quirico, la ciclabile si innesta sul percorso del Parco Fluviale del Serchio fino a Ponte san Pietro in località Nave.

Da lì percorrendo la pista sulla riva sinistra del Serchio si raggiunge Ripafratta, all'ombra delle rovine della rocca di san Paolino.

Il percorso prosegue, sull'altro lato del ponte in direzione Filettole, sulla via di Radicata e, passando davanti alla ex cava su via dei Salcetti sulla strada bianca della Costanza, si percorre il tratto che arriva al ponte sul Fossa Nuova per poi raggiungere il Lago di Massaciuccoli, esattamente all’altezza della piazza del porticciolo di fronte alla sede della LIPU.

Il percorso, che parte dall'imbocco della valle del Serchio, sotto le cime delle Apuane e dell'Appennino, si inoltra così nella campagna lucchese tra filari di pioppi, case coloniche e campi coltivati fino a raggiungere l'area della bonifica di Massaciuccoli e il lago, che fu tanto caro al Maestro.

Dall'oasi LIPU, alcuni chilometri di passerelle consentono di inoltrarsi a piedi tra falaschi e canneti, fino a raggiungere il chiaro dove, in autunno, sostano mumerosi i migratori.

La ciclabile Puccini su Gmaps

La ciclabile Pucini su wikiloc

 

Ciclabile Puccini