Direkt zum Inhalt

I Luoghi della Musica



Lucca e la musica costituiscono un binomio inseparabile. Le sue architetture, le sue piazze e strade, i suoi monumenti, persino l’Orto Botanico e gli spalti verdi delle Mura diventano un suggestivo palcoscenico naturale per concerti, spettacoli e festival di fama internazionale. Un avvicendarsi di luoghi e personaggi, di paesaggi sonori e atmosfere che raccontano di eccellenti musicisti nati a Lucca e rockstar di passaggio.

 

Il Puccini Museum - csa Natale, nella casa in corte S.Lorenzo, in centro storico, dove il celebre compositore è nato e vissuto. Il monumento bronzeo dell’autore di Nessun Dorma, sosta per una irrinunciabile foto ricordo, si staglia nella vicina piazza Cittadella dove ogni estate sono organizzati eventi dedicati al grande operista. Le radici musicali dei Puccini, a lungo organisti, sono nella cattedrale di San Martino. Le donne di Puccini, le eroine protagoniste di tante sue opere, rivivono sulle saracinesche di via San Paolino, piccoli gioielli di street art.

L’elegante e storico teatro del Giglio, tra i più antichi teatri pubblici d'Italia, ha celebrato cantanti, musicisti e danzatori di statura mondiale e lo stesso Puccini curò la messa in scena di alcune delle sue Opere più note. Ogni anno una ricca e variegata stagione lirica.

Il conservatorio, annunciato dalla statua del celebre violoncellista Luigi Boccherini a cui è intitolato, è uno degli istituti musicali più antica d’Italia. Il compositore dei minuetti più reinterpretati al mondo riposa nel complesso monumentale di San Francesco, riconvertito per eventi e concerti di qualità.

La musica da sempre risuona a Palazzo Ducale, nell’ottocento reggia di Elisa Bonaparte. Nelle sfarzose sale, testimoniana della magnificenza dello stile imperiale, che ancora oggi ospitano concerti e spettacoli, riecheggiano i “diabolici” e seducenti virtuosismi del leggendario Niccolò Paganini, primo violino a corte. A Lucca in via S.Frediano una targa ricorda il soggiorno lucchese del musicista protagonista nella residenza della principessa di Villa Reale a Marlia, poco fuori città.

Piazza Napoleone, la grande piazza dedicata all’Imperatore, incorniciata su tre lati da una cortina di secolari platani, si trasforma ogni estate in uno scenario suggestivo ed unico con il Summer Festival che richiama a Lucca star nazionali e e internazionali. Da qualche anno anche sul palco allestito sugli spalti verdi delle Mura.

Uno sgrigno nascosto, nell’acciottolata via S.Giustina, è il sorprendente giardino Orsetti dove è nato un altro grande musicista lucchese, Francesco Geminiani. Un altro influente compositore nato a Lucca, Alfredo Catalani, è omaggiato sul baluardo San Paolino, sopra le Mura.
C’è anche un hotel che parla di jazz, insolita tappa di questo itinerario a ritmo di musica. Al Grand Universe, di recente restaurato, il mitico Chet Baker nella notte con la sua tromba suonava dal davanzale della camera 15. Oggi quella camera non c’è più ma ci si può sempre abbandonare alle sue poetiche suggestioni. Anche questa è la magia di Lucca e della sua musica.